Presto ci chiameremo Rehappy :)

Riciclaggio delle batterie - Un enorme rischio per la salute

Riciclaggio delle batterie - Un enorme rischio per la salute

Il riciclaggio delle batterie è senza ombra di dubbio un rischio per la salute. In Africa, esistono moltissime piccole imprese che si occupano di estrarre il piombo delle batterie, soprattutto quelle per auto. L'inquinamento da queste operazioni non regolari, sono una minaccia per la salute. I bambini, sono i più vulnerabili all'avvelenamento di piombo.

Inquinamento da piombo dovuto al riciclaggio delle batterie

L'inquinamento da piombo è tossico e può provenire da un impianto di riciclaggio di batterie non a norma. Il terreno intorno a questi impianti dove ci sono le piante, si contamina. In America, esistono delle norme che disciplinano gli impianti di riciclaggio del piombo. Anche negli USA, non mancano però gli impianti di riciclaggio non a norma dove milioni di tonnellate di batterie per finiscono in fonderie spesso pericolose e mal controllate. L'industria automobilistica sembra aver eliminato il piombo negli ultimi decenni dagli additivi nella benzina. In seguito, i livelli di piombo nel sangue in centinaia di milioni di persone in tutto il mondo sono diminuiti. Ma ora, quei livelli stanno di nuovo aumentando, in gran parte perché nessuno ha pensato al piombo nelle batterie delle automobili. In genere, il riciclaggio non è sempre una cosa buona e giusta. Ma non come si fa con il piombo nelle batterie. Il piombo, uno dei metalli più onnipresenti e velenosi, è anche tra i più riciclati. Le batterie al piombo sono il prodotto più riciclato al mondo, principalmente per le batterie delle automobili. Quando le batterie si scaricano, quasi tutto il piombo viene riciclato per creare nuove batterie. Inquinamento nell'aria, nel suolo e nell'acqua sono stati a lungo documentati attorno a grandi e piccoli sistemi di riciclaggio e di fusione del piombo. I medici sanno benissimo che il piombo viene facilmente respirato o ingerito. Se entra nel sangue, può essere trasportato negli organi dal sistema gastrointestinale fino al cervello. Il piombo è una potente neurotossina e può provocare febbre e problemi gastrointestinali.

Altri problemi del riciclaggio delle batterie

In Africa, si sta affrontando un grave problema di avvelenamento da piombo. Come già anticipato prima, in questo paese esistono troppe piccole aziende che si occupano di riciclaggio della batterie senza tenere in considerazione il rischio di avvelenamento da piombo nell'ambiente. Anche in molte zone dell'Asia si stanno affrontando delle crisi simili. In Cina, in passato si sono documentati un'ondata di scandali intorno agli impianti di riciclaggio e fusione del piombo negli ultimi due decenni. Dieci anni fa, un avvelenamento da piombo causato dall'inquinamento provocato da un grande impianto di fusione del piombo ha portato gli abitanti della zona a circondare lo stabilimento costringendone la chiusura . La Cina ha provveduto a correre ai ripari con dei regolamenti che hanno portato alla chiusura di molte aziende che si occupavano del riciclaggio delle batterie che non avevano un occhio di riguardo per la salute e per l'ambiente. La domanda globale di piombo è cresciuta di dieci volte nell'ultimo decennio. Una domanda legata principalmente all'industria delle batterie. La causa principale di questo aumento è il numero in continua crescita di automobili che vengono realizzate in tutto il mondo. Un altro problema è la rapida crescita delle energie rinnovabili che richiede l'uso di batterie che siano in grado di catturare e immagazzinare energia quando il sole splende o il vento soffia. In tutto il mondo, si ritiene che potrebbero esserci fino a circa centomila impianti di riciclaggio non a norma attualmente operativi. La maggior parte di questi, avvelenano l'ambiente e le persone. Ma ultimamente le cose stanno cambiando. Molti investimenti sono stati messi a disposizione nei paesi di tutto il mondo per mettere a norma la maggior parte di questi impianti.