Paga fino a 12 Rate - 1 Rata tra 30gg

Come funziona la raccolta RAAE

Come funziona la raccolta RAAE

La nostra società dei consumi genera molti rifiuti elettronici, circa 50 milioni di tonnellate all'anno in tutto il mondo. Il valore delle materie prime incluse in questi rifiuti è stimato in 50-60 miliardi di euro. La legislazione e i canali di riciclaggio per questi rifiuti sono organizzati in molti paesi, grazie a sistemi di responsabilità estesa del produttore, ma attualmente solo il 20% viene riciclato in un processo certificato.

I rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) sono uno dei più grandi flussi di rifiuti in crescita a livello globale. Pertanto, per un ambiente sostenibile e il recupero economico di materiale prezioso per il riutilizzo, il riciclaggio efficiente dei rottami elettronici è stato reso indispensabile e deve ancora essere considerato come una sfida importante per la società di oggi.

Cos’è un RAEE? Come funziona la Raccolta RAEE?


Quando un’apparecchiatura elettrica ed elettronica smette di funzionare e vuoi disfartene diventa un RAEE ovvero il rifiuto di un’apparecchiatura.La raccolta e la filiera del riciclo dei RAEE è regolamentata dal Decreto legislativo 49/2014 che prevede responsabilità dirette di molteplici attori: i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche, i distributori, i Comuni, i consumatori.

In base all’origine i RAEE si distinguono in:

  • RAEE domestici: generati dai nuclei famigliari;
  • RAEE professionali: prodotti dalle aziende e dalle attività amministrative ed economiche.

Se si ha bisogno di disfarsi di un RAEE si può decidere di agire scegliendo una di queste opzioni in base alle proprie esigenze. Vediamole nel dettaglio.

Nel momento in cui si decide di comprare un prodotto analogo a quello che si vuole gettare via, in fase di acquisto, il negoziante sarà sempre obbligato a ritirare in maniera totalmenta gratuita il RAEE. Se invece non si vuole acquistare un prodotto analogo e il RAEE è di piccole dimensioni si ha la possibilità di fare lo scambio uno contro zero. Ovvero si può lasciare al negoziante il proprio RAEE senza comprare nulla. Questo sistema è valido solo nei negozi con un superficie di almeno 400 mq. L’ultima opzione è quella che consente di poter portare il proprio RAEE in un centro di raccolta comunale: qui, chi si occupa della raccolta dei rifiuti indicherà dove collocarlo.


Raccolta Rifiuti Raee: i dati italiani

Nel 2019 in Italia i Sistemi Collettivi di smaltimento RAEE hanno gestito ritiri da oltre 5.000 luoghi di raccolta e avviato a corretto trattamento 343.069 tonnellate di RAEE, un risultato in crescita del 10,45% rispetto al 2018 e che corrisponde a una raccolta pro capite di 5,68 kg. Sul totale dei RAEE raccolti, la percentuale più consistente è rappresentata dai grandi bianchi (R2), seguiti da freddo e del clima (R1) e da piccoli elettrodomestici, CE e pannelli fotovoltaici (R4). In calo, atteso e fisiologico, il peso degli apparecchi con schermi (R3). Ultimo posto, connaturato alla natura del prodotto, per le sorgenti luminose (R5). La raccolta volontaria di R5 da parte di alcuni Sistemi Collettivi ha contribuito a incrementare la raccolta totale delle sorgenti luminose del 35% portandola a 2.796 tonnellate.

Centri di Raccolta RAEE che ci sono in Italia

In italia sono tanti i centri di raccolta RAEE. La raccolta rifiuti RAEE interessa tutto lo stivale da nord a sud, dai centri raccolta RAEE di Milano a quelli di Palermo. Tra i centri d’eccellenza troviamo, in particolare, il Comir Group di Marsala un innovativo supporto per le aziende e gli enti pubblici in grado di sostenere la dismissione di apparecchiature elettroniche, elettriche, toner, batterie, definite RAEE, con quale il Comune di Marsala ha stipulato un Protocollo d’Intesa per informare e formare i cittadini sullo smaltimento dei RAEE.

Centro Comir di Marsala

I centri di raccolta autorizzati in Italia contribuiscono allo smaltimento corretto di sostanze nocive per il pianeta. La Comir Group di Marsala è uno di questi, partner di ReDevice, per un progetto ecogreen che riguarda la Sicilia. Con una mission incentrata sul recupero delle risorse che hanno terminato un ciclo di vita, Comir Group dispone di un impianto proprietario di trattamento RAEE che permette di portare al RECUPERO IL 100% dei rifiuti tecnologici non pericolosi, trasformandoli in materie prime di valore. Fedeli al proprio motto “Smaltire i rifiuti è facile!” la Comir Group è impegno etico, sociale, ambientale e morale per contribuire alla salvaguardia del nostro pianeta.

Perchè un piccolo gesto individuale può diventare una grande occasione di rinascita collettiva e ambientale.